48 anni fa: il 12 giugno 1964 il Sudafrica condanna Nelson Mandela all’ergastolo

Nelson Rolihlahla Mandela, della potente etnia xhosa, nasce nel Transkei nel 1918. Laureato in legge, partecipa nel ’44 alla fondazione della lega giovanile dell’African National Congress che vuole usare metodi di lotta non violenti. Ne è in breve un esponente di rilievo e tiene buoni rapporti con i democratici bianchi e indiani. Nel ’48 il Pn (boero) che governa comincia a emanare dure leggi contro i neri: divieto di rapporti sessuali con bianchi, apartheid, divieto di spostarsi, creazione di ghetti stati fantoccio. Più feroci i comportamenti della polizia. Mandela protesta contro la segregazione territoriale, viene arrestato nel ’52 per aver organizzato un’ondata di scioperi. Riappare nel ’55, protesta contro la creazione di sette riserve nere, è arrestato nel ’56, processato nel ’58. L’Anc soppresso viene sostituito dal Pan African Congress. Nel ’61 Mandela entra in clandestinità. Fallito lo sciopero contro la proclamazione della Repubblica, che lascia i neri in balia dei boeri, fonda la sezione armata del partito. Catturato nel ’62, è condannato a cinque anni di lavori forzati, poi all’ergastolo. Diventa il simbolo della lotta contro l’apartheid. Per i suoi 70 anni a Londra si tiene un grandioso concerto rock. Mentre è in carcere avvia trattative con il presidente Botha, poi con il successore, Frederik W. De Klerk. Liberato nel ’90, leader indiscusso del rinato Anc su cui esercita un’azione moderata, premio Nobel per la pace nel ’93, con la nuova Costituzione varata da De Klerk si presenta candidato alla presidenza. Nel ’94 è eletto da votazioni libere a suffragio universale presidente della Repubblica Sudafricana.

Se volete approfondire la biografia di Nelson Mandela potete farlo sfogliando le pagine del libro I miti del XX secolo nella biblioteca dell’Antica Frontiera.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 20° secolo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...