64 anni fa: il 14 maggio 1948 Israele si dichiara stato indipendente e viene istituito un governo provvisorio

Il 14 maggio 1948, con la fine del mandato britannico, il capo del governo provvisorio ebraico, Ben Gurion, proclama la nascita dello stato di Israele. La Lega araba reagisce facendo entrare le sue truppe in Palestina: scoppia la prima guerra arabo-israeliana. Gli ebrei, bersaglio di un attacco concentrico, sembrano all’inizio soccombere ma lo Tsahal (il nuovo esercito di Israele) forte di 80.000 uomini e di un miglior armamento riesce a ribaltare la situazione. I successivi armistizi di Rodi (febbraio-luglio 1949) pongono fine agli scontri, ma non cancellano le cause del conflitto.
Lo stato di Israele si costituisce su un territorio quasi doppio per estensione rispetto a quello previsto dall’ONU, e comprendente anche Gerusalemme, che rimane tagliata in due. Gli stati arabi rifiutano di riconoscerne l’esistenza; l’Egitto si annette la striscia di Gaza sulla costa mediterranea, e la Transgiordania, acquisita la Cisgiordania, assume nel 1949 la denominazione di Giordania. Per circa un milione di palestinesi, fuggiti dalla guerra, non resta che l’amaro destino dei campi profughi allestiti nei paesi vicini.

Se volete approfondire la storia dello stato di Israele potete farlo sfogliando il libro Storia illustrata del 20° secolo prelevandolo dalla biblioteca dell’Antica Frontiera.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 20° secolo e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...