583 anni fa: il 29 aprile 1429, durante la Guerra dei cent’anni, Giovanna d’Arco raggiunge Orléans assediata dagli inglesi

Giovanna d’Arco nacque nel 1412 in un villaggio della regione dei Vosgi, la catena montuosa della Francia orientale, da un’umile famiglia di contadini. Da bambina, assistette agli orrori della guerra civile, cui seguì l’occupazione di gran parte della Francia da parte dell’esercito inglese dopo la battaglia di Azincourt (1415), in una fase altamente drammatica della guerra dei Cent’anni.
Fin dall’adolescenza si ritenne chiamata da una missione divina: risollevare il proprio Paese e salvarlo dallo sfacelo. Giovanna diceva che erano le “voci” celesti di San Michele arcangelo, santa Caterina e santa Margherita a incitarla a quel compito. Nel 1429 fuggì di casa e riuscì a raggiungere il capitano di Vaucouleurs, Robert de Baudricourt, che comandava una guarnigione rimasta fedele all’erede al trono di Francia Carlo (il futuro Carlo VII). Giovanna lo convinse a farla scortare da alcuni uomini armati per attraversare il territorio occupato dal nemico e incontrarsi con il re che si trovava a Chinon. Si introdusse nella corte travestita da uomo e riuscì a parlare con Carlo: gli spiegò quel che la muoveva alla sua missione e lo esortò ad affidarle il comando delle truppe per dirigerle alla difesa di Orléans, assediata dagli Inglesi da oltre otto mesi e ormai sul punto di cadere. Non senza perplessità, Carlo accondiscese e Giovanna, dopo aver subito per tre settimane gli interrogatori di teologi e prelati chiamati a valutarne le reali intenzioni, prese le armi e nel giro di una settimana liberò Orléans dall’assedio (era l’8 maggio 1429), conquistando così anche il suo celebre soprannome di “Pulzella d’Orléans”.

Se volete approfondire le eroiche gesta belliche di Giovanna d’Arco potete farlo sfogliando le pagine del 6° volume de La Storia – Dalla crisi del Trecento all’espansione europea nella biblioteca dell’Antica Frontiera.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 15° secolo e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...